• +44 (0)7517.336783

  • hello@yourfthub.co.uk

  • 20-22 Wenlock Road London

La traduzione fa acqua? Dipende anche da te

7 consigli per avere la traduzione “giusta”

Ieri ricevo questa email da un potenziale cliente: “Avrei bisogno della traduzione di un documento tecnico con urgenza. Sono solo poche pagine. Può inviarmi un preventivo?” É un messaggio piuttosto comune da parte di aziende che richiedono una traduzione. Nessun file allegato, non viene specificato neppure in che lingua è il testo. La traduzione serve dall’inglese in italiano? O forse dal tedesco? Si tratta di una brochure su servizi finanziari oppure di un documento legale? Il testo sarà pubblicato?
“Con urgenza” significa domani oppure entro la fine della prossima settimana?

Ricevere la traduzione “giusta”, più adatta alle tue esigenze, dipende anche da te. Cosa ti serve? Perché? Come la vuoi? Investi tempo e comunica al traduttore le tue esigenze nel dettaglio.

Per ricevere un preventivo di tempi e costi il più possibile preciso — e poi la “giusta” traduzione — occorre fornire al traduttore molte informazioni su ciò che effettivamente serve, qual è lo scopo del lavoro, a che tipo di interlocutore desidero rivolgermi… Per ricevere un lavoro soddisfacente è importante che il potenziale cliente investa tempo nel comunicare al traduttore le proprie esigenze in modo dettagliato.

Sulla base della mia esperienza professionale come traduttore finanziario, ho raccolto alcuni consigli per i clienti che desiderano ricevere una traduzione adeguata alle loro esigenze.

1. Seleziona i documenti da tradurre

La tua azienda ha intenzione di sbarcare su un nuovo mercato all’estero oppure deve presentare prodotti e servizi a un potenziale cliente? Potrebbe avere quindi la necessità di tradurre documenti e presentazioni in una lingua straniera, per esempio dall’inglese in italiano o viceversa. Prima di tutto occorre quindi selezionare i documenti da tradurre in base all’obiettivo che si desidera raggiungere. È una decisione strategica che spetta al cliente che desidera avvalersi di un servizio di traduzione. Il traduttore, grazie alla sua conoscenza del paese di destinazione, può aiutarti nella valutazione, ma la strategia aziendale deve essere chiara.

2. Adotta un approccio “globale” sin dall’inizio

I documenti che il traduttore riceve per la traduzione contengono spesso numerosi riferimenti a una cultura specifica, cliché e connotazioni culturali — basti pensare ai riferimenti al baseball che sono assai poco familiari per un lettore italiano — oltre a metafore e giochi di parole. Un traduttore professionista ha la competenza necessaria per localizzare il documento, tuttavia se il testo originario collega termini intraducibili alle immagini, sarà più difficile trovare il giusto gioco di parole per il mercato di destinazione senza cambiare anche la grafica.

3. Pianifica in anticipo

Nella maggior parte dei casi, il potenziale cliente contatta il traduttore all’ultimo minuto, quando i documenti da tradurre sono pronti, talvolta settimane dopo la loro preparazione. Se il lavoro di traduzione è ricorrente, o se si pianifica di lanciare un nuovo prodotto a una determinata data, è opportuno pianificare per tempo. Meglio giocare d’anticipo, cercando il traduttore, chiedendo la sua disponibilità e prenotando il servizio. Il traduttore potrà spiegare quanto tempo occorre per tradurre un determinato documento, senza urgenza. Concedi quindi al traduttore più tempo possibile per fare un buon lavoro. Ma ricordati di consegnargli per la traduzione un testo definitivo per evitare inutili e costosi rimaneggiamenti.

4. Rivolgiti a un traduttore professionista

Regola numero 1: rivolgiti a una persona e non a una macchina. La traduzione automatica può essere utile se vuoi conoscere a grandi linee l’argomento di una pagina Web o il menù di un ristorante quando sei all’estero, ma non serve se devi tradurre un comunicato stampa sui dati di bilancio o la campagna per il lancio di un nuovo fondo di investimento. Basta fare una prova per notare la differenza!
Resisti inoltre alla tentazione del fai-da-te, o peggio non chiedere al figlio di un amico che ha studiato francese due anni alle scuole superiori o a un insegnante di letteratura inglese di tradurre un conto economico. Non dimenticare inoltre che una persona che parla correntemente due lingue non è necessariamente un buon traduttore.

I traduttori professionisti traducono per lavoro, forniscono un servizio professionale, ricevono un compenso, hanno le competenze necessarie, hanno studiato per farlo e hanno acquisito la specializzazione in un determinato settore. Rispettano determinati standard di qualità e sono imprenditori con un’etica professionale.

5. Specifica lo scopo e la destinazione della traduzione

Racconta al traduttore della tua azienda, del tuo brand, dei tuoi valori. Conoscere lo scopo e la destinazione del documento tradotto è fondamentale per il traduttore professionista. Alcuni testi sono per uso informativo o per uso interno, talvolta sono “tecnici”. In altri casi sono invece destinati alla pubblicazione. Stile e terminologia sono diversi. Il prospetto sul rendimento di un fondo di investimento con dati e cifre dovrà avere un “taglio” diverso da una brochure commerciale.

6. Sii realistico su prezzi e tempistiche

Quante pagine può tradurre un traduttore professionista in un’ora? Inizia a domandarti, quanto tempo è stato necessario per produrre, anzi solo per digitare, il testo originale? Naturalmente un traduttore professionista può trasporre un documento nella propria lingua madre in tempi relativamente brevi. Tuttavia per produrre testi di alta qualità, la scadenza deve essere realistica. Chiedere un lavoro “per ieri” è sempre controproducente. Se un documento è veramente urgente, non esitare a specificare la scadenza, ma se puoi aspettare un giorno in più, aiuta il traduttore a fornirti un servizio migliore.

7. Collabora col traduttore

Collabora col traduttore, sii disponibile e rispondi alle sue domande. Invia del materiale di riferimento o un glossario, se esiste. Oppure puoi chiedere al traduttore di prepararne uno. Ricordati inoltre che ricevere un feedback è molto importante per il traduttore, anzi è ben accetto. Il traduttore professionista prenderà nota dei tuoi suggerimenti e ne farà tesoro per la prossima occasione.

Ricevere la traduzione “giusta” dipende anche da te. Cosa ti serve? Perché? Come la vuoi? Investi tempo e comunica al traduttore le tue esigenze nel dettaglio.

Potrebbe interessarti anche questa mia breve presentazione “7 tips for clients to get a translation that works”.

________________________________________
Questo articolo è un libero adattamento in italiano dell’originale pubblicato in lingua inglese sul mio blog professionale